Live Chat

I cinque stati futuri dei contenuti

Il futuro è adesso

I cinque stati futuri dei contenuti descrivono le tendenze rivoluzionarie nel campo dei contenuti a cui i marchi dovranno prestare attenzione nel 2018. 

Intelligenza artificiale (AI) e apprendimento automatico (ML) saranno gli strumenti più potenti nel vostro arsenale di contenuti e vi daranno una marcia in più rispetto alla concorrenza, saranno un modo per rispondere alle esigenze di un pubblico globale e la chiave per garantire sicurezza e conformità. 

I contenuti sono il cuore di ogni percorso del cliente e i loro processi organizzativi hanno raggiunto nuove forme e prospettive. Il futuro è adesso.

Leggete il comunicato stampa

1. I contenuti si creeranno da soli

Nel suo libro "Il grande disegno", il celebre fisico inglese Stephen Hawking sostiene che l'universo può crearsi da solo a partire dal nulla.

Ma si può dire lo stesso dei contenuti? 

Grazie a innovazioni decisive nel campo dell'intelligenza artificiale e dell'apprendimento automatico, nel 2018 i marchi potranno generare in modo automatico contenuti accuratamente bilanciati a partire dalle informazioni memorizzate in una varietà di archivi in tutta l'azienda, per offrire a ogni cliente un'esperienza veramente unica e personalizzata.

2. I contenuti si organizzeranno da soli

I marchi inizieranno a usare l'apprendimento automatico per creare tassonomie di tutti i contenuti aziendali:

  • Riassumendoli e contrassegnandoli in modo da migliorare i risultati delle ricerche.
  • Migliorando i metadati.
  • Ottimizzando le attività di SEO.
  • Consentendo ad altri sistemi aziendali di individuare i contenuti esistenti. 

Questo consentirà di massimizzare il riutilizzo e il ritorno sugli investimenti già effettuati nella creazione dei contenuti e contribuirà a creare la nuova frontiera delle esperienze digitali.

3. I contenuti saranno agili

L'accelerazione futura della creazione e dell'organizzazione dei contenuti grazie all'intelligenza artificiale significa che i contenuti dovranno essere strutturati e formattati in modo da poter essere gestiti da questi sistemi informatici. 

Un numero maggiore di aziende adotterà un modello operativo continuo dei contenuti globali, supportando i team di creazione e localizzazione dei contenuti globali con funzionalità di intelligenza artificiale e apprendimento automatico. 

Questo modello operativo include strumenti per la creazione e traduzione automatica che consentono di generare e distribuire quantità immense di contenuti coinvolgenti per rispondere al ritmo frenetico della nostra società.

4. I contenuti diventeranno i migliori strumenti di vendita

I marchi stanno già modificando le proprie priorità nel campo delle vendite per concentrarsi sulla creazione dei contenuti piuttosto che sulla vendita vera e propria. 

Mentre gli addetti alle vendite trascorrono solo un terzo della giornata a parlare con i potenziali clienti, i contenuti non smettono mai di parlare. 

La creazione, la traduzione e la distribuzione dei contenuti assumeranno una priorità pari a quella dell'incentivazione e della formazione dei team di vendita. I tipi di contenuti destinati a incentivare le vendite supereranno rapidamente i confini del materiale di marketing tradizionale per entrare nel campo delle informazioni approfondite sui prodotti, così richieste dai clienti di oggi.

5. I contenuti saranno protetti

Le normative che entreranno in vigore nel prossimo futuro, tra cui il Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) della Commissione europea, obbligheranno le aziende a mantenere un controllo assoluto delle informazioni sui clienti e richiederanno trasparenza, processi di verifica e protezione totale dei dati. 

Ma le aziende extraeuropee non sono ancora preparate. Prevediamo quindi che alcuni grandi marchi subiranno sanzioni fino al 4% del fatturato per la mancata adesione alla normativa GDPR. 

Per organizzare e proteggere grandi volumi di dati nel 2018, i marchi si affideranno alle tecnologie di apprendimento automatico in sede per tradurre, analizzare e automatizzare le proprie supply chain dei contenuti.

Contattateci

Le modalità con cui SDL gestisce i dati degli utenti sono illustrate nel nostro Informativa sulla privacy e qui I dati personali forniti saranno utilizzati solo per inviare all'utente informazioni relative a prodotti e servizi. SDL utilizza, sia all'interno che all'esterno dell'UE, servizi di terze parti che hanno sottoscritto accordi relativi all'elaborazione dei dati personali degli utenti. Inserendo i propri dati personali si acconsente all'utilizzo di questi ultimi e alla politica sulla privacy di SDL.