Live Chat

Dichiarazione contro la schiavitù

La presente dichiarazione è resa in nome e per conto di SDL PLC e delle sue controllate ai sensi della sezione 54.1 del Modern Slavery Act 2015.

Introduzione

SDL offre tecnologie di traduzione, dei servizi linguistici e della gestione dei contenuti. I marchi più importanti a livello internazionale si affidano alla nostra gamma completa di strumenti e servizi per la gestione dei contenuti digitali globali e la traduzione al fine di creare esperienze digitali significative per i clienti. In qualità di gruppo tecnologico, acquistiamo software, hardware e manodopera da fornitori dislocati in tutto il mondo. Per maggiori informazioni, visitate il nostro sito Web all'indirizzo www.sdl.com/it.

Policy

Le nostre politiche in materia di condotta etica hanno sempre vietato le violazioni dei diritti umani, ad esempio il lavoro minorile o forzato. A seguito dell'introduzione del Modern Slavery Act (Atto sulla schiavitù moderna), emesso nel Regno Unito, stiamo rafforzando le politiche esistenti e adottando un approccio basato sul rischio per la gestione della schiavitù moderna e del traffico di essere umani nella nostra supply chain. 

Le nostre politiche comprendono: 

  • Codice di condotta: il codice include le norme di condotta che SDL, in qualità di organizzazione, è tenuta a osservare. Include altresì le norme di condotta che i dipendenti di SDL sono tenuti a osservare nel loro operato e nelle relazioni con clienti e fornitori. 
  • Politica di whistleblowing (denuncia di illeciti): i dipendenti possono segnalare i propri dubbi circa le pratiche di SDL senza temere ritorsioni

Due diligence

I dipendenti hanno il dovere di rispettare il nostro Codice di condotta e di segnalare qualsiasi dubbio agli organi di gestione competenti o attraverso il processo di whistleblowing. Inoltre, il personale è tenuto a seguire annualmente un percorso formativo sul Codice di condotta. 

I nostri principali fornitori approvati sono sottoposti a una prima valutazione e successivamente a una revisione annuale.

Attività in essere

È in corso una revisione del nostro programma di conformità con annessi controlli volti all'identificazione, alla valutazione e al monitoraggio delle aree di rischio nelle nostre supply chain. 

Abbiamo assunto un Group Compliance Officer (Responsabile della conformità del gruppo) dedicato, le cui mansioni includono la supervisione del programma e la prevenzione del rischio di schiavitù mediante un controllo dettagliato incentrato sulla valutazione del rischio e l'analisi del processo di due diligence della supply chain. 

Abbiamo in programma di aggiornare i nostri sistemi di gestione aziendale e migliorare le funzionalità e il reporting per la gestione dei fornitori nell'arco dei prossimi 18/24 mesi. 

È inoltre previsto lo sviluppo di KPI a fronte dei quali produrremo una reportistica annuale. 

Firma 

David Clayton
Presidente

a nome del consiglio di SDL PLC